fbpx

Cosa aspettarsi dallo starter set di D&D tematizzato Stranger Things

Lo Starter Set di Stranger Things

Lo starter set di Dungeons&Dragons a tema Stranger Things, nato dalla collaborazione tra Wizards of the Coast, Netflix e Hasbro, può già essere ordinato online in lingua inglese, anche se l’uscita ufficiale è fissata al 25 luglio. In questo articolo spiegheremo di preciso cosa contiene questo Starter Set, quali dovrebbero essere i suoi punti forti e quali i suoi punti deboli.

Iniziamo dalle caratteristiche fondamentali: lo Starter Set di Stranger Things ha un costo di 32,90 euro, con età suggerita dai 14 anni in su e numero di giocatori 3 o più, e contiene un volumetto con le regole essenziali per giocare. Come per lo Starter Set normale, anche in questo caso sono presenti 5 personaggi precostruiti e pronti da giocare, ma i personaggi del box di Stranger Things saranno quelli descritti nella seconda stagione della serie TV di Netflix, ovvero Will il Chierico, Mike il Paladino, Lucas il Ranger, Dustin il Bardo e Undici il Mago (da notare che i personaggi pregenerati sono tutti di livello 3).

La possibilità di giocare questi personaggi è di certo stuzzicante per i fan della serie televisiva, ma ciò che probabilmente risulterà di maggiore interesse per gli appassionati è l’avventura contenuta nello Starter Set, intitolata Hunt for the Thessalhydra: si tratta dell’avventura di cui si parla nella prima stagione dello show televisivo.

Stando a quanto scritto da Charlie Hall su Polygon, a differenza della “classica” avventura inclusa nello Starter Set standard di D&D (Lost Mine of Phandelver) questa avventura spinge il Dungeon Master a improvvisare e a rappresentare il mondo ai giocatori con parole proprie. Sarà un avventura in cui si punta sulla collaborazione, con un approccio forse più soft rispetto ad altre avventure di D&D.

Riassumendo, tenendo conto dei pareri di chi ha già potuto provare lo Starter Set di Stranger Things, l’avventura dovrebbe essere bella, curiosa e adatta ai ragazzi, ma anche tremendamente breve.

Purtroppo la brevità dell’avventura appare oggettiva, basti pensare che Lost Mine of Phandelver conduce i giocatori dal primo livello al quinto, mentre l’avventura contenuta nel box di Stranger Things porta i personaggi soltanto dal terzo al quarto livello.

Ricordiamo inoltre che nel box sono presenti due miniature Demogorgon, una dipinta e l’altra no, che potete vedere nell’immagine in alto.

In conclusione, in attesa dell’uscita, possiamo dire che lo Starter Set di Stranger Things dovrebbe risultare particolarmente indicato per i fan dello show, per chi vuole avvicinarsi al mondo di D&D per la prima volta e per tutti i giocatori di D&D con la mania del collezionismo (che, come è noto, sono molti); tuttavia è bene che i fan mitighino le proprie aspettative riguardo all’avventura Hunt for the Thessalhydra, la cui durata difficilmente potrà coprire più di una o due sessioni di gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *